Il pesce ristretto

Pubblicato su A Nordest Di che

Il riscaldamento globale avrà un impatto sugli ecosistemi marini considerevolmente maggiore rispetto a quanto sino a oggi stimato. Secondo una ricerca condotta da un team della University of British Columbia (Vancouver, Canada) e pubblicata sulla rivista Nature Climate Changel’aumento della temperatura degli oceani comporterà nei prossimi decenni una diminuzione dell’ossigeno disciolto nelle acque marine, causando la riduzione del peso medio corporeo dei pesci. I ricercatori hanno costruito un modello che valuta l’impatto di questi cambiamenti su oltre 600 specie nel periodo compreso tra il 2000 e il 2050, ipotizzando uno scenario globale caratterizzato da grandi emissioni di gas serra. Alcuni studi precedenti hanno suggerito che il cambio di temperatura negli oceani ha già oggi un peso negativo sulla distribuzione e sulle capacità riproduttive di molti pesci. Questo nuovo lavoro suggerisce che anche il loro metabolismo e le loro dimensioni saranno fortemente influenzati.

(Continua su A Nordest Di che)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.