Followfish.de: l’esperienza sostenibile

Pubblicato su Scienza in Rete

Addio, e grazie per tutto il pesce.” Mentre Douglas Adams scriveva il quarto libro della divertente Guida galattica per gli autostoppisti, il pesce stava iniziando a finire veramente. Chi l’avrebbe mai detto? Come mostrato nel documetario The end of the line di Rupert Murray (2009), dopo il 2050 non ci sarà più nulla negli oceani se l’uomo continuerà a pescare in modo sconsiderato e intensivo. Il film denuncia i metodi neocolonialisti che i paesi occidentali utilizzano nei mari africani, ribadendo la necessità di una gestione più equilibrata ed etica delle risorse ittiche. 

Mangiare pesce in maniera sostenibile è in realtà già possibile, almeno in Germania. Il movimentoFollowfish, fondato nel 2007 dalla ditta Fish&More e appoggiato  dal WWF Deutschland, si distingue, infatti, quanto a trasparenza e sostenibilità. Sul lato delle confezioni dell’azienda di Friedrichshafen (Bodensee) c’è un codice di tracciabilità, che si può digitare in ogni momento sul sito web followfish.de. In pochi secondi si ottengono tutte le informazioni sull’origine, i metodi di cattura, le norme di lavorazione e il trasporto del pesce. Tutti i prodotti sono naturali, senza aggiunta di additivi. Il team di Followfish è oggi composto da circa 20 dipendenti e può contare su una rete di pescatori in tutto il mondo. Per esempio in Vietnam, per la produzione biologica dei gamberetti, oppure in Irlanda, per quella delle cozze. Come nelle Maldive, dove i lavoratori utilizzano solo le canne da pesca per evitare lo sfruttamento eccessivo dei mari. L’obiettivo è ovunque lo stesso: offrire prodotti ittici pescati o allevati in maniera sostenibile da lavoratori i cui diritti siano pienamente garantiti, in Europa come nel resto del mondo.

Inoltre, i clienti di Followfish di solito non sono “acquirenti occasionali”, ma per lo più persone che vivono la sostenibilità in maniera attiva e pienamente consapevole. Il coinvolgimento e l’impegno di ognuno di noi può, in effetti, contribuire a salvare il mondo, non solo quello della pesca. Il motto di Followfish è “Enjoy fish but save seas”. Alcuni video, in tedesco e inglese, spiegano con chiarezza la filosofia della ditta tedesca. Pochi giorni fa, il 6 maggio 2012, il video “Guter Fang” ha vinto il Deutschen CSR-Preis per il miglior video che descrive l’impegno di un’azienda tedesca a favore della sostenibilità.

Il video, realizzato dalla filiale di Amburgo dell’azienda Lagas Delaney, riesce a spiegare con poche parole, ma in modo efficace e provocatorio, qual è la differenza tra un tonno catturato in modo convenzionale rispetto a quello pescato da Followfish. http://youtu.be/ntSXUlrDaO4

(Followfish è anche su Twitter e Facebook)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.